Lanusei

Lanusei

Il parco Selene

Centro collinare celebre per la freschezza e la salubrità del suo clima, è adagiato come un anfiteatro che domina la vallata e la costa sul mare. Circondato da boschi di leccio , gode dell’invidiabile privilegio di rendere facilmente fruibile ai suoi turisti le proprie risorse e quelle degli altri paesi vicini, data la sua posizione centrale. Pochi minuti d’auto permettono di raggiungere le spiagge della costa Ogliastrina, le montagne del Gennargentu, laghi, fiumi, grotte, presenti nel territorio.

Gran parte del territorio di Lanusei è attraversato dalla linea ferroviaria ‘’trenino verde’’ che si snoda dal centro abitato fino alle suggestive alture di ‘’Pizzi-Cuccu’’ e ‘’Su carmu’’ da cui si ammirano gli incomparabili paesaggi delle vallate ogliastrine. Il territorio di Lanusei comprende sia zone dell’entroterra collinare che zone montuose comprese tra i 150 e i 1300 mt. Di altitudine slm di monte Selene, di monte Tricoli e di monte Armidda, sede quest’ultimo di un importante osservatorio astronomico aperto al pubblico, la cui posizione è particolarmente valida per l’assenza di inquinamento luminoso. Complementare all’osservatorio è il planetarium del Liceo ginnasio, aperto anch’esso al pubblico. Il patrimonio archeologico ha attestazioni che vanno dall’età del neolitico recente fino all’età romana. Le più significative emergenze sono riferibili all’età nuragica: 6 nuraghi, 2 tombe di giganti e circa 14 probabili aree di insediamento. Il sito archeologico e naturalistico di maggiore importanza è quello del Selene: arroccato su uno spuntone di roccia , si sviluppa un insediamento con a breve distanza, bellissime tombe dei giganti. Notevoli i pregi paesaggistici ambientali di varie zone del territorio , popolate da varie specie di animali selvatici: cinghiali, mufloni,rapaci pernici e lepri etc. di suggestiva bellezza è il paesaggio che si ammira da Monte Armidda : comprende infatti la caratteristica roccia di Perda Liana, Monte Tricoli, la cresta porfidica di Serra Coronedda e la piana costiera. Un’ampia panoramica è visibile dalla cima di Monte Tricoli, che abbraccia ad est la fascia costiera e ad ovest i tacchi di Ulassai, Jerzu e Osini. Tra le bellezze paesaggistiche merita di essere citato il rilievo conoide di Monte Paulis (695 mt di altitudine s.l.m), sede di importanti tracce archeologiche e punico-romane.